Adriano Zanini

<

Riporto fedelmente una lettera speditagli da una collega di lavoro quando decise di dare le dimissioni.
Negli ultimi 8 anni della sua vita si ammalò del morbo di Alzheimer


Carissimo Adriano,

da quando ti ho telefonato non sono riuscita a mettere in ordine la lettera che già avevo iniziato a scriverti il giorno stesso che ho saputo della fine del tuo rapporto di lavoro, cioé il giorno del ritorno di …
Ci tengo tantissimo a dirti di nuovo quanto mi dispiace tutta questa cosa!
Ci tengo a dirti che ti sono vicina, che sono vicina a tutta la tua famiglia, a tua moglie che stimo tanto, anche se non ho il piacere di conoscerla personalmente, ma solo attraverso te.
Per me tu sei stato uno dei migliori colleghi: ho sempre ammirato la tua serietà e discrezione, la tua dignità, la tua disponibilità e generosità
Io ti ringrazio per tutto questo.
Mi sento tua amica e mi sento fiera di dirlo e ti ringrazio per la tua amicizia.
Ho ammirato sempre il fatto che tu non hai mai adulato nessuno, all’incontrario di non poche persone.
Il Natale sta per arrivare e io chiedo al nostro Ammirabile Salvatore, al nostro Dio così meravigliosamente buono che ti dia Lui ciò che altri ti hanno negato.

Ti abbraccio con la tua famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.